6 aprile 2019   — @beatrice.roat

Conosci i Travel Advisors: intervista con Beatrice

Oggi vi presentiamo la nostra amica Beatrice!

— Fedele @ Wanderoo

Quando hai scoperto la tua passione per il viaggio? Quando ero piccola odiavo viaggiare: mi annoiavo e mi mancavano casa mia e gli amici. Ho scoperto il piacere di esplorare nuovi luoghi solo una volta cresciuta, durante un viaggio a Madrid: in quell'occasione ho finalmente compreso la bellezza di vedere con i miei occhi nuovi angoli di mondo.

*Cosa rappresenta il viaggio per te? * Per me il viaggio è prima di tutto staccare dalla vita quotidiana, entrare in una dimensione di relax e svuotare la testa dai pensieri. Mi piace viaggiare per conoscere luoghi e realtà diverse da quella in cui vivo e, mentre lo faccio, non avere vincoli di tempo e orari come invece ci impone la nostra vita di tutti i giorni: viaggiare per me è godersi al 100% il momento!

Quanto è importante condividere le emozioni e i racconti dei tuoi viaggi? Importantissimo ma non prioritario. Scrivendo un travel blog è normale tenere aggiornati quotidianamente i lettori mentre sono in viaggio ma non voglio che questo diventi più importante del godermi il viaggio stesso: ecco perchè solitamente mi collego a facebook ed instagram solo una volta al giorno (di solito alla sera) e limito la mia attività social al minimo indispensabile.

Cosa rappresenta per te Wanderoo? Lo consiglieresti? Wanderoo è per me l'opportunità di mettere a disposizione degli altri la mia conoscenza su un determinato Paese, per aiutarli a realizzare il viaggio perfetto e per far si che anche loro si innamorino di quella Nazione come io stessa ho fatto visitandola per la prima volta.

Quale è il viaggio che ti ha colpito di più? Quale invece ti ha deluso? Tra i viaggi che mi sono piaciuti maggiormente c'è quello in Islanda dove mi sono stupita di fronte ad una natura selvaggia e primordiale, e quello nel Pembrokeshire, Galles: sono partita per andare a trovare una amica conosciuta perchè faceva la aupair in Italia e assieme abbiamo esplorato tutta la Regione. Sono stata ospitata in un delizioso cottage dai suoi nonni, due vecchietti adorabili che mi hanno fatta sentire davvero coccolata. E' stato uno dei viaggi più belli della mia vita! Al contrario, una città che proprio non mi è piaciuta è stata Londra: l'ho trovata caotica e troppo moderna, per i miei gusti.

La meta che consideri una seconda casa? La Scozia, of course! Dopo circa una decina di viaggi posso dire di conoscerla abbastanza bene, ma il mio obiettivo è di riuscire ad esplorarla davvero tutta, isole comprese! Della Scozia non mi piacciono solo i paesaggi, verdi, misteriosi, magici. A renderla unica ed affascinante è l'accoglienza e la gentilezza dei suoi abitanti, la sua eroica storia passata, le tradizioni, i miti e le leggende che aleggiano su boschi, valli e laghi. L'insieme di tutti questi aspetti la rende davvero unica!

Cosa non può mancare nel tuo viaggio? Cibo e passeggiate. Quando organizzo il viaggio cerco sempre ristoranti, cafè e tearoom da non perdere e dove poter assaggiare i miei cibi preferiti e quelli tipici della zona. Leggo i menu già da casa e mi faccio venire l'acquolina in bocca! Non mancano mai nemmeno le passeggiate: adoro camminare e lo faccio più che posso, anche quando viaggio. La mia passeggiata ideale è su una spiaggia o sulle scogliere con panorami mozzafiato verso il mare!

Quali sono i viaggi che hai come sogno nel cassetto? Il sogno più grande è visitare le Ebridi Esterne, arcipelago di isole in Scozia. Ma poi ci sono anche la Normandia, la Bretagna, la Provenza, l'Olanda durante la fioritura dei tulipani, la Cornovaglia, la Sicilia, le Isole Faroer, New York, l'America Coast to Coast, il Giappone. Devo continuare? :)

Raccontaci come il viaggio ti ha cambiato. Ho acquisito fiducia in me stessa. Il mio primo viaggio in solitaria è stata una sfida personale, farcela da sola senza poter contare sull'aiuto di nessuno. E' uno stile di viaggio che non ho più abbandonato ed anzi, ora al contrario ho difficoltà a viaggiare con altre persone e ad abituarmi a ritmi di gruppo anziché solamente ai miei.

Raccontaci il tuo rapporto con Wanderoo: perché sei felice di far parte di questa community? Sono felice di poter condividere il mio amore per la Scozia e per i viaggio con altre persone e su Wanderoo mi sono sentita fin da subito accolta e coinvolta: spero che sia solo l'inizio di una lunga collaborazione e di poter contribuire sempre di più alla crescita di questa piccola ma importante community!

condividi su

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp Condividi...
Richiedi il tuo Itinerario

Scopri altre avventure nel nostro Blog